Questo Sito utilizza cookie. Se continui la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. ACCEDI per visualizzare maggiori risorse.

02-11-2012 COMUNICATO AGLI ISCRITTI E SIMPATIZZANTI

alt

 Comunicato agli iscritti e simpatizzanti

PDF >>>> QUI

Colleghi macchinisti e ferrovieri, il 30 ottobre 2012 il Segretario Generale dell’ Or.S.A. Ferrovie, insieme agli altri 4 membri dell’esecutivo, ha sottoscritto il CCNL Mobilità/area contrattuale Attività Ferroviarie ed il Contratto Aziendale di Gruppo FSI.

Tutto ciò senza il consenso di Or.S.A. Macchinisti Uniti, maggiore sindacato componente di Or.S.A. Ferrovie.

Con questo atto gravissimo, il Segretario Generale  si è assunto una pesante responsabilità in violazione delle norme statutarie interne dell’organizzazione, che oltre a minare di fatto le fondamenta della nostra O.S., trova ferma condanna da parte del Coordinamento Nazionale Or.S.A. Macchinisti Uniti che con comunicazione odierna ha inoltrato atto di sfiducia al Segretario Generale (clikka QUI).

In coerenza con il mandato ricevuto dalla stragrande maggioranza dei colleghi, il Coordinamento Macchinisti Uniti non avallerà mai la sottoscrizione di questi CCNL apposta in spregio alle Norme Statutarie e continuerà a lottare per rimettere in discussione temi già alla base della nostra vertenza contro i pericolosi peggioramenti delle condizioni di lavoro di tutti i ferrovieri ed  in particolare dei macchinisti e di tutto il personale mobile.

In questo delicato momento, più che mai, è INDISPENSABILE LA COMPATTEZZA!

Solo in questo modo sarà possibile essere all’altezza delle sfide che si presenteranno nel prossimo futuro. Anche contro le OO.SS. firmatarie!!!

Tale sottoscrizione pone seri problemi sul come proseguire, pertanto nei prossimi giorni saranno intraprese le iniziative necessarie per valutare ogni ipotesi a salvaguardia dell’autonomia sindacale e di lotta dei macchinisti.

È indispensabile dunque agire … con la dovuta riflessione, ma agire. Chiarendo fin da ora che non siamo disponibili nè rassegnati a lasciare in mano, a personaggi troppo distanti dai reali problemi che il personale vive quotidianamente, il destino dei macchinisti e dei lavoratori.  

Si apre quindi tra lavoratori una discussione per definire come procedere in questa dirompente situazione sindacale.

Nel frattempo invitiamo tutti gli iscritti a non assumere iniziative singole e a mettersi in contatto con i rappresentanti locali.

ABBANDONARSI ALLA CULTURA DELLA SCONFITTA NON CI PORTERA’ DA NESSUNA PARTE!

PARTECIPATE NUMEROSI ALLE ASSEMBLEE CHE A BREVE PARTIRANNO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE!

OVUNQUE , MA UNITI… SI VINCE SEMPRE!!!

ROMA,  02  novembre 2012                                                              Il Coordinamento Nazionale Macchinisti Uniti