Questo Sito utilizza cookie. Se continui la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. ACCEDI per visualizzare maggiori risorse.

2017-06-15 Firmato Accordo su riorganizzazione Esercizio LH

Nella  giornata  di  oggi  si  è  svolto  l’  incontro  con  Trenitalia  per  la  definizione  del percorso  sulla  riorganizzazione  dell’Esercizio  Long  Haul. Dopo  una  lunga  ed  approfondita  discussione,  si  è  concordato  di  attivare  per l’Esercizio  AV,  una  organizzazione  con  un  unico  DCT  nazionale  con  sede  a  Roma che  condivide  i  suoi  uffici  con  la  Sop  e  due  impianti  di  distribuzione,  uno  per  il Bordo  a  Napoli  ed  uno  per  il  Macchina  a  Roma    e  tre  IMC  localizzate  a  Roma, Napoli  e  Milano. Per  l’Esercizio  Intercity  si  è  concordata  l’integrazione  della  ex  SO  di  Produzione Freccia  Bianca  e  Servizio  Base  con  una  struttura  che  vede  un  DCT  con  sede  a Milano,  una  sala  operativa  a  Roma  ed  una  sala  operativa  dedicata  per  i  treni Internazionali  a  mercato  con  sede  a  Milano. Per  le  distribuzioni  sono  confermati  gli  attuali  14  impianti/presidi.   Il  personale  utilizzato    nelle  sale  operative  oggetto  di  riorganizzazione  sarà  impiegato nella  Gestione  Operativa  (distribuzione)  e  potrà  richiedere,  compatibilmente  con  le esigenze  organizzative  e  di  produzione,  l’assegnazione  alla  sala  operativa  di  Roma  o Milano. Agli  impianti  di  distribuzione  saranno  assegnate  nuove  attività,  come  per  esempio  la performance  regime,  il  controllo  operativo  dei  processi  industriali,  il  monitoraggio  e la  gestione/coordinamento  funzionale  della  manovra  e  dei  traghettamenti. Entro  il  31  luglio  2017  si  attiveranno  i  tavoli  territoriali  che  dovranno  definire l’implementazione  della  nuova  organizzazione  negli  ambiti  territoriali  e,  soprattutto, concordare  i  turni di lavoro  in  funzione  dell’aumento  delle  attività.   Tutto  il  personale  manterrà  la  propria  sede  di  lavoro,  compreso  quello  utilizzato  nelle attività  di  formazione,  di  tutor  e  di  istruttore. Entro  il  mese  di  ottobre  2017  vi  sarà  una  verifica  a  livello  nazionale  rispetto all’attuazione  di  quanto  previsto  nell’accordo. 

Accedi per visualizzare tutte le risorse