Questo Sito utilizza cookie. Se continui la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. ACCEDI per visualizzare maggiori risorse.

TX  Logistik Italia Orsa  Ferrovie  chiede  l’applicazione  del CCNL  Attività Ferroviarie  anche  in  TX  Italia

Finalmente,  dopo  un’attesa di alcuni mesi  siamo  riusciti  ad  incontrare  la Società per chiedere l’applicazione  del CCNL  Attività Ferroviarie  ai  lavoratori,  attualmente  assunti con  lettere  di contratto  individuale. L’azienda ha  comunicato  che,  per la  tipologia  di traffico  effettuato,  gli strumenti previsti  nel contratto  aziendale  FSI,  per la  parte  relativa al segmento  merci,  non  sarebbero  sufficienti a garantire  la  stabilità  economica   di  TX. Tx  italia  chiederebbe  infatti una normativa dedicata al trasporto  merci  di treni internazionali,  da inserire  in  uno  specifico  contratto  aziendale. ORSA Ferrovie  ha  valutato  positivamente  l'apertura al confronto  dichiarandosi  disponibile  ad esaminare  le  articolazioni contrattuali necessarie  all’espletamento  del servizio  di TX Italia anche  in un’ottica  di  sviluppo  del  traffico  in  regime  di interoperabilità con  l’estero  al fine  di salvaguardare  le condizioni  normative,  retributive  ed  occupazionali  dei  lavoratori interessati.   ORSA Ferrovie  è  impegnata a pretendere  i  necessari chiarimenti e  conseguenti impegni in relazione  alle  finalità  di  impresa  di  TX Logistic  rigettando  da subito  soluzioni che  mettano  in diretta competizione  i  lavoratori  di  Mercitalia Rail con  altre  imprese  di trazione  all’interno  del  Gruppo  FS. Durante  l’incontro  è  stato  chiesto  di chiarire  dove  saranno  collocati  in  futuro  i macchinisti attualmente  impegnati in  Serfer ed  il ruolo  di questa società all’interno  del sistema mobilità del Gruppo  FS.  FSI  si è  impegnata a fornire  ulteriori chiarimenti per Il prossimo  incontro,  previsto  per il 21  giugno  p.v..

Roma,  8  Giugno 2017 

Accedi per visualizzare tutti gli allegati.

A  seguito  di  comunicazione  aziendale,  si  sono  svolti  degli  incontri  a  livello  di  unità  produttiva (art.  55  CCNL  AF)  per  raggiungere  un  accordo  in  merito  all’installazione  delle  telecamere  di videosorveglianza  a  presidio  dei  rotabili  TAF. Ciò  posto,  eventuali  proposte  di  accordo  a  livello  territoriale  dovranno  tener  conto  dei  rilievi evidenziati. Ci riserviamo d'intraprendere ogni  e iniziativa a tutela  dei  lavoratori.

Accedi per scaricare l'informativa completa.

NTV:  RELAZIONI  INDUSTRIALI  E  RINNOVO CONTRATTUALE

In  principio  furono  i macchinisti.  Orsa Ferrovie  era  intenta  ad evidenziare  l'iniquità  di  trattamento economico  tra  lavoratori che  svolgevano  la stessa mansione  di  lavoro  e  l'azienda Ntv  rispose, senza  alcuna  trattativa,  con il  proprio  punto  di ricaduta negoziale  comunicando,  ai  lavoratori discriminati economicamente,  l'aumento  della parte  fissa del salario  con  il riconoscimento  di un superminimo  individuale  "ad  personam". In  seguito  furono  i colleghi Train  Specialist  abilitati alle  mansioni da Train  Manager ed  utilizzati nella posizione  di Train  Manager,  ma inquadrati sempre  con  il ruolo  di TS.  La scrivente organizzazione,  come  nel  caso  precedente,  fece  notare  l'irregolarità del  comportamento  aziendale e  come  risposta,  senza  alcuna condivisione  sindacale,  ottenne  la comunicazione  individuale  agli agenti  interessati  dall'irregolarità  di  trattamento  del  riconoscimento  postumo  ed  irregolare  della qualifica di  TM  a circa  due  anni  dalle  reali  utilizzazioni  nel ruolo  di  capotreno.   

In allegato l'informativa completa

Tags:

“POOL ANTIEVASIONE ”: SOTTOSCRITTO L’ACCORDO NAZIONALE

Si è concluso oggi, con la firma dell’accordo nazionale, il confronto Trenitalia – Sindacati sul progetto antievasione della Divisione Passeggeri Regionale. Con la firma odierna si è chiuso un confronto di due mesi che ha messo fine ad una lunga fase sperimentale avviata unilateralmente dalla società e posto le condizioni per il rispetto del dettato contrattuale in tema di utilizzazione del personale, profili professionali, orario di lavoro e competenze economiche. L’accordo ha definito l’organizzazione del “Pool Antievasione”, l’inquadramento professionale che ha consentito il passaggio di livello per 21 lavoratori a far data dal 1° luglio 2017, le attività operative e di supporto al Personale di Bordo in tema di controlleria e assistenza , l’orario di lavoro su 7 giorni articolato in turni giornalieri o in seconda, il diritto al pasto e le competenze economiche. Su quest’ultimo aspetto (e nonostante i tentativi aziendali di optare per altra competenza) è stata confermata l’indennità di trasferta ogni qual volta ricorrano le condizioni previste dall’art.77 del CCNL A.F. ed il pagamento delle provvigioni per i titoli di viaggio. Altro aspetto significativo è la conferma dell’attuale sede di lavoro. Si sono, altresì, definite le iniziative formative per la riqualificazione professionale, la previsione di ulteriori risorse per le attività della struttura e la dotazione del vestiario stagionale e del palmare. Superata la fase di avvio della struttura che terminerà il 30 giugno p.v., si attiveranno tavoli sindacali territoriali – il cui confronto si dovrà concludere entro il successivo 31 luglio – nei quali verranno affrontate le questioni legate alla operatività dell’accordo nazionale in funzione delle specificità organizzative e produttive di ciascun territorio, nonché gli aspetti di carattere logistico. Con questo accordo si è definito e concordato il perimetro delle attività del Pool Antievasione, l’organizzazione del lavoro e gli aspetti professionali, normativi ed economici a questa connessi, ponendo fine ad un periodo sperimentale che si trascinava, senza confronto con il Sindacato, da troppo tempo. 

Accedi per scaricare l'accordo

 

Pagina 1 di 50

© 2017 ORSA Macchinistiuniti. Tutti i diritti Riservati. I diritti di Link e Pubblicazioni esterni sono dei rispettivi editori.