Questo Sito utilizza cookie. Se continui la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. ACCEDI per visualizzare maggiori risorse.

Premio di Risultato dipendenti Gruppo F.S.I.

Nella giornata di ieri si è svolta la riunione per il pagamento del premio di risultato per l’anno 2018 e per i successivi anni 2019 e 2020. La proposta di accordo presentata dalla Società tiene in considerazione, come condizione essenziale all’erogazione del premio, la positività dell’EBITDA del Gruppo FSI, che non potrà essere inferiore del 20% rispetto al valore budget stimato per ciascun anno. Superato il primo sbarramento (EBITDA di Gruppo FSI), la ripartizione del montante – per singole Società – terrebbe in considerazione altri indicatori tra i quali: l’EBITDA delle Società del Gruppo F.S.I., qualità percepita, obiettivi delle Società (costi – ricavi – qualità prodotta). Infine, per la determinazione finale del premio da attribuire ad ogni singolo lavoratore, costituirebbero elemento di penalizzazione gli eventi da malattia (due eventi nell’anno comporterebbero il 25% di penalizzazione) e sanzioni disciplinari con sospensione dal servizio (altro 25% di decurtazione). OR.S.A. ha ritenuto inaccettabile la proposta della Società perché con siffatto sistema i lavoratori potranno subire decurtazioni per cause non dipendenti dal loro contributo professionale. A livello societario, ad esempio, il raggiungimento degli obiettivi è composto da diversi fattori non dipendenti dalla qualità del lavoro svolto dai lavoratori di F.S. In ultimo, ipotizzare di decurtare il premio del 25% ad un lavoratore che ha evidenziato nell’anno due eventi di malattia o che, magari per inconvenienti di esercizio, ha subito giornate di sospensione (che già producono una importante decurtazione stipendiale), significa non tenere conto delle particolarità professionali e ambientali del lavoro svolto dai ferrovieri. Per detti motivi abbiamo invitato la Società a riformulare la proposta in maniera inclusiva, eliminando i fattori che di fatto determinano un sistema a perdere, anziché premiante.

 

In allegato l'informativa ufficiale

Tags: