Questo Sito utilizza cookie. Se continui la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. ACCEDI per visualizzare maggiori risorse.

“POOL ANTIEVASIONE ”: SOTTOSCRITTO L’ACCORDO NAZIONALE

Si è concluso oggi, con la firma dell’accordo nazionale, il confronto Trenitalia – Sindacati sul progetto antievasione della Divisione Passeggeri Regionale. Con la firma odierna si è chiuso un confronto di due mesi che ha messo fine ad una lunga fase sperimentale avviata unilateralmente dalla società e posto le condizioni per il rispetto del dettato contrattuale in tema di utilizzazione del personale, profili professionali, orario di lavoro e competenze economiche. L’accordo ha definito l’organizzazione del “Pool Antievasione”, l’inquadramento professionale che ha consentito il passaggio di livello per 21 lavoratori a far data dal 1° luglio 2017, le attività operative e di supporto al Personale di Bordo in tema di controlleria e assistenza , l’orario di lavoro su 7 giorni articolato in turni giornalieri o in seconda, il diritto al pasto e le competenze economiche. Su quest’ultimo aspetto (e nonostante i tentativi aziendali di optare per altra competenza) è stata confermata l’indennità di trasferta ogni qual volta ricorrano le condizioni previste dall’art.77 del CCNL A.F. ed il pagamento delle provvigioni per i titoli di viaggio. Altro aspetto significativo è la conferma dell’attuale sede di lavoro. Si sono, altresì, definite le iniziative formative per la riqualificazione professionale, la previsione di ulteriori risorse per le attività della struttura e la dotazione del vestiario stagionale e del palmare. Superata la fase di avvio della struttura che terminerà il 30 giugno p.v., si attiveranno tavoli sindacali territoriali – il cui confronto si dovrà concludere entro il successivo 31 luglio – nei quali verranno affrontate le questioni legate alla operatività dell’accordo nazionale in funzione delle specificità organizzative e produttive di ciascun territorio, nonché gli aspetti di carattere logistico. Con questo accordo si è definito e concordato il perimetro delle attività del Pool Antievasione, l’organizzazione del lavoro e gli aspetti professionali, normativi ed economici a questa connessi, ponendo fine ad un periodo sperimentale che si trascinava, senza confronto con il Sindacato, da troppo tempo. 

Accedi per scaricare l'accordo

Impossibile trovare il download. ID=2229

 

Nella mattinata odierna si è svolta la periodica riunione annuale con l’Agenzia Nazionale della Sicurezza Ferroviaria, in premessa della quale abbiamo evidenziato la nostra preoccupazione per i ravvicinati incidenti ferroviari che si sono verificati in quest’ultimo periodo. In considerazione dei temi previsti all’ordine del giorno è stato convenuto, anche in considerazione della necessità di affrontare compiutamente le varie situazioni, uno specifico incontro che sarà convocato nei prossimi giorni. L’incontro annuale ha affrontato principalmente gli effetti derivanti dal D.M. 05.08.2016 che individua le reti ferroviarie rientranti nell’ambito di applicazione del Decreto Legislativo 15 luglio 2015 n. 112 e delle relative responsabilità in materia di sicurezza ferroviaria, cosi come sollecitato dalla nota del settore OR.S.A. T.P.L. lo scorso 20 febbraio 2017. ANSF ha illustrato l’attuale situazione e lo stato di applicazione delle norme mitigative che la stessa Agenzia ha emanato in attesa che tutte le Reti, di cui il richiamato D.M. 05.08.2016, siano attrezzate con le tecnologie attualmente presenti sulla Rete gestita da Rete Ferroviaria Italiana. 

 

In allegato l'informativa completa

INFORMATIVA INCONTRO NTV

 

Nella giornata di ieri si è tenuto un nuovo incontro con la Direzione Ntv per proseguire il confronto già in atto sull'annunciata e purtroppo confermata chiusura del Distretto di Salerno.

L'Azienda ha dichiarato che a breve comunicherà formalmente ai lavoratori di Salerno la decisione di chiudere il loro distretto di appartenenza.

Raccogliendo le sollecitazioni già avanzate nei precedenti tavoli di trattativa, Ntv si è detta disponibile a mettere in campo alcune misure mitigative che possano ridurre i disagi per il personale coinvolto.

In particolare è in studio la possibilità di intervenire nella programmazione dei turni del distretto di Napoli - Nola, seppure in via eccezionale e temporanea e comunque per un periodo non superiore a 6 mesi, affinché gli agenti impossibilitati a trovare soluzioni logistiche abitative nel breve periodo vengano agevolati nel pendolarismo che li attende.

 

In allegato l'informativa completa

 

 

 

 

INFORMATIVA SU SMART WORKING 

Il 02 maggio 2017 è stato sottoscritto un accordo fra FSI e le OO.SS. mirato ad avviare un progetto pilota, che prevede un periodo di sperimentazione per la durata di sei mesi a partire dal 1° settembre prossimo, secondo il modello dello Smart Working nel rispetto di quanto previsto al punto 15 dell’ art. 23 del CCNL Mobilità/ AF L’adesione al progetto medesimo avverrà esclusivamente su base volontaria, per i ruoli e le posizioni indicati nell’allegato che forma parte integrante dell’accordo. Tra la Società e il lavoratore interessato verrà sottoscritto un verbale in cui saranno disciplinati, tra l’altro, gli strumenti informatici ed il loro utilizzo nonché i possibili controlli nel rispetto del CCNL Lo schema del verbale citato, a totale garanzia del lavoratore e prima della sua sottoscrizione, formerà oggetto di informativa sindacale. Prima dell’avvio della sperimentazione nei confronti dei lavoratori/ lavoratrici coinvolti e dei loro Responsabili verrà effettuata una specifica formazione al fine di chiarire sia gli obiettivi sia le modalità tecniche della prestazione da effettuarsi nel rispetto di quanto previsto nel D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 Le OO.SS. hanno richiesto ed ottenuto, per i lavoratori/lavoratrici che concorreranno al progetto, il riconoscimento del Ticket per il pasto ai sensi dell’art. 48, trattandosi di una giornata lavorativa ordinaria. Relativamente alla fase pilota verrà effettuato un monitoraggio bimestrale nel quale saranno coinvolti sia i lavoratori, sia i loro Responsabili mediante la compilazione di appositi questionari. Entro tre mesi dall’avvio della sperimentazione la Società e le OO.SS. pianificheranno un incontro intermedio al fine di valutare il percorso avviato. E’ obiettivo delle parti ampliare il bacino dei lavoratori interessati.     

 

In allegato l'informativa e l'accordo siglato.

Se non vedi l'accordo registrati al sito, accedi e sarà disponibile.

Impossibile trovare il download. ID=2201

MANIFESTAZIONI DI INTERESSE FONDO DI SOSTEGNO AL REDDITO

In questi mesi i dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato sono interessati da due distinte Manifestazioni di Interesse per l’accesso al Fondo di Sostegno Bilaterale, questa situazione sta generando confusione tra i lavoratori quindi cerchiamo di chiarire le diverse situazioni, quindi chi può e quale domanda presentare.

DOCUMENTO CONCLUSIVO OR.S.A. FERROVIE - MERCI

SEMINARIO IMPRESE FERROVIARIE MERCI

In questi anni la liberalizzazione del trasporto ferroviario merci ha determinato la nascita di diverse Imprese Private Merci ed una loro costante crescita in termini produttivi; ad oggi circa il 50% delle merci su rotaia sono trasportate da quest’ultime; nel 2016 il traffico svolto dalle I.F.M.P. ha rilevato, rispetto all’anno precedente, un incremento del 20% .

In allegato il documento conclusivo

 

Si è tenuto nella mattinata di ieri 28 marzo 2017 presso la sede centrale di NTV il tanto atteso incontro con la direzione del personale per trattare i temi relativi al rinnovo del contratto aziendale, chiusura del distretto di Salerno, welfare, formazione e criteri selettivi, riconoscimento della qualifica di TM per i TS abilitati a capitreno del distretto di Roma.

in Allegato il documento Completo

Accesso alle prestazioni straordinarie del Fondo di accompagnamento al reddito

Verbale di incontro con le Società Trenitalia e R.F.I. del 13 marzo 2017

Con gli incontri di ieri 13 marzo, si è conclusa la fase nazionale di attivazione delle prestazioni del Fondo del GRUPPO FSI.

In Allegato il comunicato Ufficiale